Particolare del macchinario BRAVA2 in dotazione al Laboratorio

Laboratorio di fisica dei terremoti

 

Informazioni sul servizio

Dal 2018 abbiamo utilizzato fondi MIUR (Dipartimenti di Eccellenza) e di progetti ERC per costruire un laboratorio dove studiamo la fisica dei terremoti e la meccanica delle faglie. La nostra ricerca è prevalentemente condotta utilizzando macchinari prototipali per la deformazione delle rocce.
La nostra leadership internazionale su queste tematiche di ricerca è documentata da prestigiosi finanziamenti europei (ERC, Marie Curie) e premi, da pubblicazioni su riviste di alto impact-factor (Nature, Science Advances, Nature Geoscience, Nature Communications) e da numerose comunicazioni ad invito alle più importanti conferenze internazionali del settore. Aspetti non convenzionali della nostra ricerca riguardano lo studio della sismicità indotta dalle moderne tecniche di produzione di geo-energia e di energia verde (stoccaggio di CO2 ed energia geotermica).

 

Strumentazione

Il macchinario BRAVA 2 è un apparato biassiale, provvisto di una cella di confinamento per la caratterizzazione delle proprietà di attrito e di permeabilità delle faglie fino a pressioni di 150 MPa e temperatura di 250°C. BIAX 2 è invece un apparato single-direct in grado di svolgere esperimenti su campioni molto grandi (30x70 cm) applicando una forza fino a 1.5 MN e di riprodurre in laboratorio rotture sismiche confinate.
Biax 2 verrà installata nel corso dell’estate. La caratterizzazione delle faglie durante la deformazione viene anche eseguita mediante l’utilizzo di apparati innovativi di misura di onde ultrasoniche sia attive che passive.

 

Immagini del Laboratorio

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma