GRUPPO DI RICERCA DI GEOLOGIA STRATIGRAFICA E SEDIMENTOLOGICA

Componenti:

Dott. Luca ALDEGA
Dott. Marco BRANDANO
Prof. Francesco Latino CHIOCCI
Prof.ssa Laura CORDA
Prof. Salvatore MILLI
Prof. Massimo SANTANTONIO

Linee di ricerca:

  1. RICOSTRUZIONE DELL’EVOLUZIONE TERMICA DI SUCCESSIONI SEDIMENTARIE:
    Ricostruzione della storia di seppellimento-esumazione di  successioni sedimentarie
    Studio di indicatori di paleotemperatura provenienti dall’analisi della frazione organica ed inorganica dei sedimenti
    Calibrazione tra indicatori termici inorganici ed organici in diagenesi
    Metodologie integrate (mineralogia delle argille, riflettanza della vitrinite, inclusioni fluide) per la definizione di paleocircuiti geotermici a media e bassa entalpia

    AREE DI STUDIO: catena appenninica, Spagna (Pirenei), Iran (Zagros), margine peri-tirrenico
    TECNICHE: Diffrazione a raggi X (XRD); Spettroscopia d’assorbimento all’infrarosso (FTIR); analisi ottica della materia organica; microtermometria delle inclusioni fluide; termocronologia alle basse temperature; Modellazione termica unidimensionale in aree di catena; Rilevamento geologico.

  2. SEDIMENTOLOGIA E STRATIGRAFIA DEI DEPOSITI TERRIGENI:
    Analisi di facies delle successioni torbiditiche fossili.
    Analisi di facies e stratigrafico sequenziale dei depositi plio-quaternari terrestri e marini
    Studio dei sedimenti paralici attuali e recenti con particolare riferimento a quelli deltizi.
    Geoarcheologia in aree costiere.
    Indagini sulla dinamica attuale dei sedimenti in aree costiere e di piattaforma.
    Modellazione evolutiva delle coste in regime eustatico variabile.
    Sviluppo di modelli numerici per il ripascimento artificiale delle spiagge.

    AREE DI STUDIO: Area Mediterranea
    TECNICHE: Analisi di stratigrafia sequenziale su dati di terreno e di pozzo, analisi sedimentologiche di laboratorio e datazioni 14C, statistica applicata a dati sedimentologici, applicazione di modelli numerici morfo-stratigrafici.

  3. SEDIMENTOLOGIA DEI CARBONATI E STRATIGRAFIA DELLE PIATTAFORME CARBONATICHE E DEI SISTEMI PIATTAFORMA/BACINO:
    Studio dei sistemi misti carbonatico-silicoclastici fossili e attuali
    Studio degli ambienti a Posidonia
    Studio della sedimentazione carbonatica attuale nel Mar Mediterraneo
    Studio dei sistemi petroliferi nelle rocce carbonatiche
    Facies e geometrie dei sistemi carbonatici di piattaforma/bacino.
    Studio dei depositi pelagici e rifting nel Giurassico.
    Evoluzione sedimentaria e storia deformativa delle successioni mesozoiche di margine continentale.
    Ruolo della paleotopografia preesistente durante l’inversione Neogenica.

    AREE DI STUDIO: Area Mediterranea
    TECNICHE: Analisi di facies sul terreno; Rilevamento geologico-strutturale; Analisi di quantitativa delle microfacies; Analisi degli isotopi stabili; Analisi di bacino e backstripping.

  4. GEOLOGIA MARINA:
    Sismostratigrafia ed applicazione di concetti stratigrafico-sequenziali ai depositi quaternari marini.
    Processi morfogenetici e pericolosità geologiche lungo i margini continentali italiani.
    Vulnerabilità delle coste e degli ecosistemi marini rispetto al cambiamento climatico.
    Analisi dei fenomeni di instabilità anche a grande scala sui fianchi sommersi di edifici vulcanici.
    Evoluzione quaternaria delle piattaforme continentali.
    Rapporti tettonica-sedimentazione e indicatori di paleo livello del mare
    Contributo, per gli aspetti morfologici e sedimentologici, alla mappatura degli habitat bentonici

    AREE DI STUDIO: Mari Italiani, Isole Azzorre, Margini Atlantici.
    TECNICHE: Stratigrafia sismica ad alta risoluzione, Altri metodi geofisici di esplorazione dei fondali marini (sonar, ecometrie multifascio); Analisi di quantitativa del rilievo sommerso, Studio sedimentologico di campioni e carote di sedimento marino

  5. STRATIGRAFIA FISICA DEI SISTEMI DEPOSIZIONALI DEI MARGINI CONTINENTALI:
    Studio delle successioni paleogenico-neogeniche e quaternarie dei margini continentali.

    AREE DI STUDIO: Area Mediterranea (Lazio, Calabria ionica, Puglia meridionale, Appennino centro-settentrionale, Sardegna, Corsica e Pirenei centro-meridionali).
    TECNICHE: Analisi di facies; Analisi stratigrafico-sequenziale.